A cosa servono gli addensanti e come si devono utilizzare?

Cosa sono gli addensanti e come sceglierli nel modo migliore

Gli addensanti fanno parte della famiglia degli additivi alimentari.

Permettono di trasformare la viscosità di una preparazione liquida in una texture cremosa ed omogenea e forniscono resistenza agli alimenti in base alla quantità incorporata, migliorando così il gusto e la qualità del cibo.

Da dove provengono?

Gli addensanti possono avere diverse origini:

-    Vegetali: amido, pectina, cellulosa, alghe o altri derivati
-    Animali: gelatina alimentare estratta dagli animali.

 

Essendo per la maggior parte di origine naturale, gli addensanti hanno una nocività molto ridotta. 

Molti sono invece gli effetti benefici, specialmente per le persone affette da problemi di masticazione o da difficoltà deglutitorie.

Con gli alimenti ad elevata consistenza si può ridurre il rischio di aspirazioni permettendo alle persone disfagiche di alimentarsi in tutta sicurezza.

Tuttavia, in caso di utilizzo eccessivo, possono insorgere degli effetti indesiderabili quali diarrea o gonfiore. E’ quindi importante rispettare le dosi indicate sulle confezioni in funzione del liquido o dell’alimento da addensare.

Come utilizzarli?

Alcuni addensanti hanno un potere gelificante molto elevato, per questo sarà importante fare attenzione elle dosi raccomandate in funzione alla consistenza desiderata. Generalmente vengono prescritti o raccomandati dal medico di base, dal geriatra o dal logopedista, in base al motivo dell’assunzione e della patologia di base.

Il loro uso dipende quindi dal “deficit” di deglutizione o di masticazione presente e può evolversi nell’arco del tempo in funzione alla rieducazione intrapresa.

Scegliere correttamente l’addensante

Per scegliere correttamente l’addensante, sarà importante fare attenzione ad alcuni parametri, per poterlo utilizzare nella maggior parte delle preparazioni:

  • Gusto: verrà privilegiato il gusto neutro per poterlo incorporare a tutte le preparazioni senza snaturarle
  • Colore: incolore per utilizzarlo in tutte le preparazioni senza compromettere le qualità organolettiche del prodotto.
  • Odore: inodore per facilitarne l’assunzione
  • Solubilità: è importante prestare attenzione alla solubilità a caldo e a freddo per evitare di acquistare due addensanti.
  • Composizione: per le preparazioni liquide come l’acqua, privilegiate quelle a base di gomma di xantano. La loro resistenza all’amilasi salivare permette una migliore stabilità durante la deglutizione, evitando quindi i rischi di aspirazioni o di soffocamento.

10 October 2017


Approfondimento Counseling al paziente


Articoli correlati

Web Content Article