Automonitoraggio della pressione: l’assistito sa essere autonomo?

Le tre problematiche principali e le necessità a cui il farmacista può rispondere

La persona con diabete di tipo 1 dovrebbe ricevere una formazione specifica e dettagliata sul comportamento da tenere in seguito ai valori riscontrati di glicemia. Questa stessa formazione spesso però non viene effettuata nel caso del monitoraggio della pressione, per cui l’assistito si può trovare senza strumenti adeguati per interpretare i valori ottenuti.

Un’indagine svolta in Australia presso le farmacie ha voluto analizzare a livello qualitativo l’approccio degli assistiti all’automonitoraggio e valutare l’atteggiamento e le reazioni degli assistiti al momento della rilevazione dei valori pressori come componenti della capacità di autogestione da parte degli stessi assistiti.

Tre problematiche

  1. i pazienti spesso autodefiniscono la frequenza con cui misurare la pressione in funzione delle loro percezioni o opportunità;
  2. gli assistiti spesso non hanno chiaro il loro valore di riferimento e considerano normali fluttuazioni di pressione che invece possono non esserlo;
  3. il comportamento a seguito della rilevazione di un valore pressorio elevato è risultato molto variabile, senza una chiara strategia operativa al riguardo

In compenso molti assisiti sono stati in grado di associare valori pressori fuori standard a una loro non aderenza alla terapia farmacologica, per cui l’automonitoraggio consente di migliorare l’aderenza alle terapie.

Il valore principale di questo studio è quello di far pensare alla necessità non solo di spiegare come eseguire correttamente il monitoraggio della pressione arteriosa, attività normalmente svolta dalle farmacie nel momento in cui viene acquistata l’apparecchiatura, ma anche di fornire le chiavi di interpretazione dei valori stessi, in modo da evitare l’autocura e nel contempo migliorare l’aderenza terapeutica.

Fonti: Bajorek B, Lemay K, Magin P, Roberts C, Krass I, Armour C. Patients' Attitudes and Approaches to the Self-Management of Hypertension: Perspectives from an Australian Qualitative Study in Community Pharmacy. High Blood Press Cardiovasc Prev. 2017 Feb 6. doi: 10.1007/s40292-017-0181-8. [Epub ahead of print]

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28168358

14 June 2017


Approfondimento Counseling al paziente Terapia

Senior Editor


Articoli correlati

Web Content Article